portaombrelli

Tutto nasce da una semplice idea: un sasso levigato dal fiume, forato per raccogliere l’acqua sgocciolante dagli ombrelli; questi fori uniti da fresate, per poter distribuire l’acqua in eccesso. Il tutto racchiuso da un giro di palchi caduchi, elegantemente modellati e saldati alla pietra.